Arcobaleni sul mondo

 

“Arcobaleni sul mondo” è una disperata richiesta di aiuto del singolo che affoga nell’indifferenza generale, senza una parola di conforto, un sorriso, una carezza. E’ un grido contro le ipocrisie sociali e religiose di una società dell’apparenza in cui il cristianesimo è vissuto come pura esteriorità senza vere emozioni interiori, senza applicare la Parola nella propria vita. E’ la denuncia di poca carità cristiana nei confronti del fratello handicappato, del sofferente, del portatore di problemi irrisolti nella sua vita… La soluzione, a volte, è intravista dal poeta nei suoi sogni che parlano del Signore, della Sua benevolenza ma anche della Sua rabbia che finisce, però, quasi sempre col perdonare e concedere un’altra occasione all’uomo. “Dopo il temporale c’è sempre il sereno, all’orizzonte compare l’arcobaleno: dopo la notte, l’alba arriva puntuale; un nuovo giorno ripete il rituale”. L’uragano è passato, la natura ha sfogato la sua rabbia ancora una volta; a suggello di un nuovo patto del mondo con il cielo, compare l’arcobaleno. Quella scala eterea e variopinta invita tutti a salire in alto, verso il cielo per uscire dalla dannazione esistenziale quotidiana ed inaugurare una nuova era sociale.

 

Acquista online

 

ISBN: 978-88-6096-642-1

Formato: Rilegato

Genere: Poesie

Anno: 2011

Pagine: 96

Editore: Kimerik

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *